Greg Haines è un giovane musicista e compositore trapiantato a Berlino che esplora i confini tra il mondo della musica classica contemporanea e la libertà della musica sperimentale, elettroacustica e ambient. Nasce in un paesino del sud dell'Inghilterra, dove matura un crescente interesse per la musica e scopre compositori come Steve Reich, Philip Glass e Terry Riley, che vengono assorbiti nelle sue produzioni. Nel 2006 esce il suo primo album solista, Slumber Tides, pubblicato dall'etichetta norvegese Miasmah. Profondamente influenzato dalla musica di Arvo Pärt, il disco ottiene subito l'acclamazione della critica grazie alla sua grande intensità emotiva. Negli ultimi tempi l’artista rallenta l’attività live per dedicarsi a progetti di residenza presso numerose istituzioni e festival europei, come ImPulzTanz (Vienna), Théâtre de la Bastille (Parigi) e la Theale School of Performing Arts (Regno Unito). Greg Haines presenta il suo nuovo album Until the Point of Hushed Support, uscito a marzo 2010, in un’esclusiva formazione con pianoforte, elettronica e archi.

myspace.com/greghainesmusic
greghaines.co.uk